Accademia di Santa Cecilia Gala del Belcanto 16 Aprile 2021 Lisette Oropesa Xabier Anduaga Antonio Pappano

Lisette Oropesa

A poca distanza di tempo della sciagurata Traviata eseguita al Teatro dell’Opera di Roma in “versione film” (operazioni che lasciano veramente il tempo che trovano) Lisette Oropesa ritorna a farsi sentire in un concerto condiviso con il giovane tenore Xabier Anduaga e con la direzione di Antonio Pappano. Continuiamo a parlare di streaming purtroppo. Questo era un concerto che speravo di sentire dal vivo ma…la situazione altalenante legata alla pandemia ci ha ridotto così. L’unica cosa che mi chiedo è perchè in Spagna, dove non “sono messi” meglio di noi, i teatri sono aperti…mah…di una cosa sono certo. In Italia la prima cosa che riaprirà saranno gli stadi…sicuro!

Partiamo proprio da Pappano. Un direttore che difficilmente si fa criticare. Gesto importante e sicuro. Cura meticolosa della dinamica con risultati conseguentemente notevoli. Appare subito chiaro che è un direttore che ama l’opera ed ha una cura assoluta degli artisti che cantano sotto la sua direzione. Ho avuto occasione di vederlo dirigere più volte. A Genova diresse un Lohengrin in forma di concerto di cui ancora si parla e con un cast stellare. Mi piace molto. Da cantante penso che sia un direttore con il quale mi sarebbe piaciuto lavorare.

Antonio Pappano

I cantanti. Lisette Oropesa, smaltita la fatica di aver cantato con quel pessimo direttore che è Daniele Gatti, un incapace pieno di se che fa di tutto quello che dirige una sua creatura (In questo caso era la Traviata di Gatti non di Verdi), ritrova se stessa e ci regala una serata da sogno. Programma molto impegnativo che l’ha vista spaziare da Lucia di Lammermoor (duetto con Edgardo) al finale de La Sonnambula; dall’aria e cabaletta de La Fille du Regimènt all’aria e cabaletta di Elvira dei Puritani concludendo con il duetto dell’ultimo atto con Arturo. La personalità del soprano statunitense è veramente notevole. Voce personale e riconoscibilissima. infinita gamma di colori che le permettono un’interpretazione approfondita in ogni brano da lei affrontato. Personalmente ho apprezzato in particolare l’esecuzione dell’aria dei Puritani “Qui la voce sua soave” nella quale, grazie anche alla espressività del viso, ha trasmesso tutto lo smarrimento della povera Elvira per riaccendersi poi in un guizzo di follia nella seguente virtuosistica cabaletta. Tutto quello che ha cantato comunque era perfettamente interpretato. Il belcanto e Bellini in particolare non perdonano e se non si è in possesso di una tecnica del legato sicura ci si resta in mezzo! Lisette è uscita trionfatrice da questa serata, dimostrazione comunque del fatto che se si lavora con un grande direttore si trova sempre la chiave giusta per dare il meglio di se. Spero di poterla risentire in Traviata a Verona la prossima estate.

Lisette Oropesa

Una bella sorpresa è arrivata dal giovanissimo tenore Xabier Anduaga. Bellissimo timbro dal colore mediterraneo. Squillo. Perfetta gestione tecnica del legato (direte che sono fissato con il legato ma ho cantato anche io e so cosa vuol dire!) e vastissima gamma di colori che gli hanno permesso di interpretare al meglio tutto il repertorio che ha affrontato a partire dalla celebre aria dei nove DO da La Fille du Regimènt e a seguire con una struggentissima Furtiva lacrima dall’Elisir d’Amore e ancora con l’aria della Lucrezia Borgia “Anch’io provai le tenere”. E’ stato un perfetto partner vocale della Oropesa nei duetti di Lucia e Puritani e nel duetto di Lucia, dove è stata eseguita la cadenza scritta, ha emesso un bellissimo Mib sopracuto! Spero di poter ascoltare questo giovane dal vivo per avere la conferma dell’impressione avuta in questa diretta televisiva.

Xabier Anduaga

Notevole e di alta qualità l’apporto del coro e dell’orchestra di Santa Cecilia. Il coro ha eseguito l’introduzione della Lucia di Lammermoor “Percorrete le spiagge vicine”, “Che interminabile andirivieni” dal Don Pasquale e “Piangon le ciglia” dai Puritani oltre agli interventi in Fille e Sonnambula.

Bellissimo concerto che avrei preferito ascoltare dal vivo ma…data l’attuale e continua indecisione del nostro governo sulla gestione di questa maledetta pandemia chissà quando sarà di nuovo possibile…sono molto sfiduciato e dubbioso. La musica non può continuare a vivere di streaming…se andiamo avanti così tutto morirà! Alla prossima.

Lisette Oropesa
Lisette Oropesa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...